mio zio




Ci sono dimostrazioni che è possibile far avvenire nei laboratori ed altre che li sfuggono, forse solo per il momento perché la ricerca in tutti i campi prosegue e non è detto un domani non possa raggiungere ambiti sinora preclusi.
Nel frattempo, quand’è possibile nutrire fiducia che il nostro prossimo non sia un bugiardo, un millantatore o manipoli ricordi veri o presunti tali per qualche fine (non onesto) si può ricorrere al suo “laboratorio” di vita per trarne delle indicazioni/suggerimenti, non certo delle regole, perché quello è l’ambito della scienza che le ottiene applicando il suo (famoso) metodo, mentre del genere di argomenti di cui parliamo nessuno ha mai dato esaustiva dimostrazione pubblica di poterli riprodurre.
La mia sensazione è che l’intenzione della riproducibilità, che altro non è che il desiderio (espresso in termini scientifici) di possedere e in ultima soggiogare la natura, confligga con la loro manifestazione, impedendola. Il che mi pare buona cosa, poiché di buone intenzioni…


Il maggiore dei miei zii paterni aveva delle qualità non comuni e qui riporto un evento che coinvolge lui e la mia famiglia.
Egli nutriva una grande fede sulla quale modellò la sua vita, rinunciando per quella a situazioni che son già un anticipo di paradiso qui in terra. 
Poteva avere tutto e scelse di non avere nulla per mantenere la purezza della fede cui si affidò.

Aveva un rapporto privilegiato con mio padre, il minore dei suoi fratelli, a cui trasmetteva con l’esempio la solidità del suo convincimento. Durante una conversazione mio padre chiese al fratello (sapendolo gravemente ammalato) di fargli una promessa: confermargli che l’aldilà corrispondesse a quello che gli aveva descritto. Mio zio promise.

A mia madre, che non sapeva nulla di quella promessa, poco tempo dopo la morte una notte si presentò (in un sogno alquanto particolare) mio zio che le disse:
“digli al R.(soprannome col quale chiamava il fratello) che è tutto vero quello che gli avevo detto.”

Riferito a mio padre il sogno ne fu grandemente impressionato.

Commenti

Post più popolari